• Proprietà, Usi In Casa E Aromaterapia, Acquisto

    Camera, book, inspiration

    Distanzia le piante di almeno un metro l’una dall’altra, se ne coltivi più di una. Da questo partono numerosi fusti eretti, a portamento cespuglioso, simili a canne di bambù, che raggiungono il metro di altezza se coltivata in piena terra e i 70-80 cm se la pianta cresce in vaso. È stato dimostrato che questa pianta contiene sostanze in grado di bloccare la crescita e la diffusione di batteri, in particolar modo la sua azione si rivela efficace nei confronti del batterio Staphylococcus aureus. La pelle, sottoposta a notevoli stress come inquinamento, raggi solari, affaticamento, è aggredita da sostanze dannose per la sua salute, i radicali liberi. Gli oli essenziali sono sostanze concentrate e non vanno usati puri ma diluiti; evitare il contatto con occhi e mucose. Ingredienti: Miscela di oli essenziali: olio di citronella (8 gocce), olio di geranio (5 gocce), olio di lavanda (3 gocce), tea tree oil (2 gocce); Olio di mandorle dolci; 50 ml di Alcool etilico al 95% per uso alimentare.

    Procedimento: In una boccetta dotata di vaporizzatore (capacità 75ml), ponete l’alcool e gli oli essenziali, Portate a volume con l’olio di mandorle e agitare la miscela. Miscelarne da 2 a 5 gocce con l’olio di mandorle dolci o di germe di grano e versare il preparato in un flacone. Secondo le caratteristiche generali, l’olio di citronella è molto simile all’eucalipto di limone ed è un’alternativa e un sostituto più economico.Sarai anche interessato a conoscere l’applicazione di olio di chiodi di garofano, salvia sclarea, bergamotto. Oltre agli insetti, il profumo della citronella disturba anche i gatti e un batuffolo di cotone imbevuto di olio di citronella, messo in punti strategici della casa, può evitare lo sgradevole odore dello spruzzo dell’animale. I gatti sono noti per essere più sensibili alla citronella rispetto ai cani, tanto che questa può essere considerata un vero e proprio repellente per gatti. L’olio essenziale di citronella può essere anche versato sulle cucce, cuscini e nei luoghi dove dormono abitualmente gli animali domestici; bastano tre gocce per ogni cuccia.

    In realtà è molto utile anche in caso di tensione nervosa, stanchezza psicofisica e mal di testa, infatti stimola il sistema nervoso favorendo il rilassamento, la calma e l’ottimismo. In caso di febbre 8-10 gocce di olio essenziale in un umidificatore appositamente predisposto nella stanza del malato. In caso di palpitazioni dovute a uno stato nervoso, miscelare 7 goccia di essenza di citronella, 7 goccia di essenza di rosa e 5 gocce di olio di jojoba. L’olio essenziale, grazie alla sua azione revulsiva, aiuta a ridurre l’infiammazione in caso di emicrania (e di altre forme di cefalea) e affezioni reumatiche. L’applicazione locale dell’essenza stimola la circolazione cutanea, riducendo, così, l’infiammazione dei tessuti sottostanti (miscelare 5ml di essenza con 95 ml di olio vegetale, tipo di mandorle, di sesamo, etc, ed effettuare dei massaggi nell’area da trattare). Mescolate due o tre gocce di olio di citronella con dell’olio vettore (come quello di cocco) e massaggiate su articolazioni gonfie, tessuti e muscoli.

    Risciacquare con acqua tiepida, asciugare e applicare un leggero strato di olio di cocco per idratare. Si procederà poi a versare in un bicchiere di vetro un cucchiaio di olio detergente e 5-6 gocce di olio essenziale, mescolando prima di versare nell’acqua tiepida della vasca da bagno. La sera invece ne bastano poche gocce sui bordi della finestra e sul comodino, magari applicate su di un fazzoletto posizionato appunto nei punti più strategici della stanza. La citronella infatti è molto adoperata nella cucina indiana e nei paesi come la Thailandia e l’Indonesia per la preparazione di molti piatti. Ma il suo utilizzo più apprezzato è sicuramente in cucina, nella preparazione di piatti della cucina asiatica o per insaporire quelli della nostra tradizione. Oltre che come pianta aromatica viene coltivata in giardino o in vaso a scopo ornamentale anche nella nostra penisola, escluse le regioni settentrionali a clima freddo. Le candele contenenti quantità significative di quest’olio hanno la proprietà di allontanare le zanzare e, per questo uso, sono diffuse anche in Italia. Tra le tante potenzialità del tea tree oil c’è anche quella di allontanare le zanzare.

    Agitare anche prima dell’uso. Non dovete utilizzarlo mai senza prima aver letto le avvertenze. Prima di mangiare prendere 2 gocce di essenza aggiunte a un cucchiaino da caffè di miele. Ma quelle con il maggiore potere repellente, impiegate per produrre la conosciutissima essenza alla citronella sono la Cymbopogon Nardus, la Cymbopogon Citratus e la Cymbopogon Winterianus. Mescolare 6 gocce di olio di citronella con una piccola quantità di olio di mandorle e massaggiare delicatamente nelle zone interessate. Questo olio essenziale è inoltre un potente antibatterico. Il suo delizioso profumo lo rendono inoltre un afrodisiaco davvero potente. La citronella è infatti una pianta conosciuta soprattutto perché è un potente antizanzare naturale. Puoi iniziare la coltivazione della tua pianta o attraverso i semi di citronella o per divisione di cespi. Controlla che il terriccio sia sempre umido, ma mai zuppo d’acqua sennò rischi di far marcire i semi. Utilizzate allora dalle 2 alle 4 gocce di essenza nella vostra bacinella d’acqua. In effetti, per produrre un litro di essenza occorrono 7 tonnellate di piante fresche. È inoltre un ottimo prodotto per ritrovare il sollievo dopo una puntura di insetto. Di un prodotto si misura sempre l’efficacia e ovviamente le sue proprietà benefiche.

Comments are closed.